Accordo quadro su formazione e ricerca tra C.C.I.A.A. di Roma, Sapienza e Acer

La Camera di Commercio di Roma, Sapienza Universita` di Roma e l`Acer, hanno firmato ieri un accordo quadro sui temi della formazione e della ricerca.
Nel suo intervento introduttivo Giancarlo Cremonesi, Presidente della CCIAA di Roma, ha ricordato che l`Accordo mette in collegamento l`Universita` – luogo dove si fa ricerca – con l`industria, dove invece si realizza la produzione. “E` compito delle Istituzioni come la nostra creare dei percorsi e delle alleanze tra il mondo dell`istruzione e quello dell`industria per consentire alle imprese di utilizzare scoperte e conoscenze che da sole non sarebbero in grado di utilizzare“.

Il Presidente dell`Acer Eugenio Batelli ha ribadito che le imprese edili da tempo sono vicine al mondo universitario : “gli stessi studenti attraverso il contributo formativo delle nostre aziende posso “toccare con mano“ le problematiche relative alla sicurezza nei cantieri, al modo di costruire pensando allo sviluppo sostenibile e al risparmio energetico“.

Il rettore de La Sapienza Luigi Frati ha ricordato che il valore dell`Accordo sta nel voler migliorare le condizioni di lavoro combattendo il fenomeno della fuga dei cervelli. “Migliorare io livello tecnologico delle pmi italiane significa anche consentire loro di concorrere meglio sui mercati mondiali“.

L`accordo nasce con l`obiettivo di creare un terreno di confronto per sviluppare e approfondire tematiche di comune interesse; predisporre azioni sinergiche volte a favorire l`integrazione tra didattica, ricerca, sistema delle opere pubbliche e sistema produttivo nazionale; contribuire allo sviluppo di programmi di studio e ricerca, nonche` alla formazione specifica e all`orientamento al lavoro.

Nel dettaglio, la Camera di Commercio e l`ateneo La Sapienza, con il supporto dell`Acer, collaboreranno, nell`ambito degli ordinamenti dei corsi di studio attivi presso l`Universita`, in attivita` didattiche istituzionali di alta formazione, specializzazione e aggiornamento professionale.

L`intesa prevede, poi, l`organizzazione di seminari nell`ambito di master e dottorati di ricerca, convegni e workshop sulle attivita` formative e scientifiche di comune interesse; la partecipazione congiunta a programmi di ricerca regionali, nazionali e internazionali; la possibilita` di usufruire di borse di studio, stage e tirocini da svolgere presso la Camera di Commercio o l`ateneo La Sapienza e da individuare attraverso “Jobsoul“, un sistema di placement, gratuito, in grado di costituire un ponte tra universita` e mondo del lavoro (il servizio, attivo dal 2008, vanta 124.994 curricula in banca dati e oltre 7mila aziende iscritte). L`obiettivo e` quello di offrire ai giovani nuove opportunita` di formazione, facilitando il loro inserimento nel mondo del lavoro e in specifici progetti di ricerca.

Con la sottoscrizione dell`accordo viene istituito un comitato scientifico di indirizzo strategico, con il compito di definire i temi programmatici e i progetti di ricerca, di favorire e verificare l`attuazione del protocollo d`intesa che ha una durata di quattro anni.

Servizio RAI_3-TG3_LAZIO_

TG_ROMA_UNO

Next Page »